Voi siete qui: Home > Crociere > Australis > Escursioni ed altri posti di interesse
Crociere Australis
Escursioni ed altri posti di interesse
Baia Ainsworth
Situato nella Baia Ainsworth, in piena cordigliera di Darwin, scorgiamo nella lontananza il gigante di ghiaccio con la sua parete di 40 metri e piú, di altezza. Sbarcheremo sulla piaggia e cominceremo una passeggiata di 20 minuti per il bosco nativo e sentieri tranquilli fino alla diga dei castori. Lí, ascolteremo una spiegazione del Gruppo di Spedizione delle Crociere Australis sull’ ecosistema e la geografia del posto. Poi ci dirigeremo verso una colonia di elefanti marini che vivono accompagnati da una grande varietá di specie di uccelli.

Isolotto Tucker
Mentre ci approssimiamo a questa isoletta e se abbiamo fortuna, delfini e tonine saltano vicino alla nostra imbarcazione guidandoci verso questo luogo meraviglioso dove scopriremo la fauna piú australe del mondo. Nell’ isola, una colonia di pinguini magellanici, visibili da ottobre a marzo, vive fra la vegetazione e grotte costruite da loro stessi, accompagnati da “skuas” rapaci ( uccelli predatori). Dall’ altro lato dell’ isola é possibile osservare un’ enorme colonia di cormorani.

Ghiacciaio Pía
Situato nel braccio nordovest del Canale di Beagle, questo ghiacciaio s’ incrosta nella Cordigliera Darwin lasciandosi cadere nelle acque della Baia Pia. Inizieremo una escursione al belvedere che ci offre eccellenti condizioni per osservare il cordone montagnoso da dove ha origine il ghiacciaio e tutto il suo spostamento fino a cadere nel mare. Lí, udremo l’ impressionante boato causato dalla frana di grandi pezzi di ghiaccio che cadono nella baia.

Capo Horn
Il mitico e leggendario Capo di Horn, é l’ ultimo promontorio roccioso del continente americano e il luogo dove si uniscono gli oceani Pacifico e Atlantico. Il Capo di Hornos, un promontorio quasi verticale di 425 metri di altezza, fu scoperto il 30 Gennaio 1616 dalla spedizione commerciale olandese organizzata da Isaac Le Maire, al comando del Capitano Wilelm Schouten. Il Capo deve il suo nome al Porto di Horn, da dove aveva salpato la spedizione il 14 giugno del 1615.

Baia Wulaia

Antico e storico insediamento indigeno con luoghi di alto valore archeologico, per l’ abbondanza di conchiglie attorno alle abitazioni che ci ricordano la presenza della tribú Yamana. Dopo lo sbarco, ci dirigeremo ad un punto d’ osservazione per ammirare la meravigliosa veduta della baia. Questo luogo offre uno spettacolo visuale di grande bellezza per la sua vegetazione e geografia.

Isola Magdalena
Situata a 25 miglia al nord di Punta Arenas, in pieno Stretto di Magellano, l’ Isola Magdalena é un luogo appartato naturale con pinguini magellanici, cormorani ed altri uccelli che coesistono pacificamente con i lupi marini. Lí incontreremo uno spettacolo impressionante : piú di 60.000 coppie di pinguini, che ritornano anno dopo anno a nidificare nelle stesse tane che avevano costruito anteriormente.

Fra ottobre e marzo, la maggioranza di loro sono visibili, occupando tutta l’ isola trasformando cosí il tutto in un paesaggio unico e incomparabile. Possiamo percorrere l’ isola per un sentiero marcato che conduce ad un faro, che possiede all’ interno un’ esposizione di fotografie e spiegazioni sulla fauna marina dello Stretto di Magellano.